www.enpasaronno.it
E.N.P.A. Onlus - Sezione di Saronno (VA)
Facebook  Google Plus

E' possibile effettuare una donazione sicura con due click!

Immettere l'importo

VENERDI'  26 MAGGIO 2017
SI AVVISA  CHE QUESTA SERA LA SEDE NON SARA' APERTA AL PUBBLICO PER MANUTENZIONE.
Da Gilberto Germani - Presidente Enpa Saronno

Questa volta si parla di combattimenti e corse di cani

COMBATTIMENTI

combattimento tra cani
Nel 1992 la stampa informava per la prima volta dell’esistenza in Italia di lotte tra cani organizzate clandestinamente, all’inizio soprattutto in meridione ma, successivamente, in diverse regioni dell’intera penisola.
Le razze più richieste sono Pitbull, Bulldog, Boxer, Bullterrier, Rottweiler, San Bernardo, Mastino dei Pirenei, Dogo Argentino e American Bulldog, mentre i meticci sono utilizzati per la “preparazione” e “l’allenamento” dei cani da lotta.
Gli animali provengono anche da allevamenti ma, nella maggioranza dei casi, da furti a privati o da acquisti da trafficanti, che si procurano gli esemplari prevalentemente nei paesi dell’Est, dove il costo è minore.
I cani destinati ai combattimenti sono sottoposti fin da cuccioli a un estenuante allenamento.
A partire dalla somministrazione d’eccessive quantità di vitamine e proteine, all’assunzione di droghe eccitanti, all’amputazione di orecchie e coda alla scopo di fornire all’avversario meno parti di presa, sono poi costretti a correre per molte ore consecutive, picchiati, lasciati per giorni al buio, legati e senza cibo. Il passo successivo è un’alimentazione a base di carne cruda e piccole prede vive, come topi e galline. Per abituarli alla lotta sono tenuti, sempre al buio e senza cibo, con una forte luce di lampada alogena puntata sopra la testa e vengono gettati loro addosso un gatto, un piccolo cane, vivi.
Quando “salgono sul ring”, ritrovano le stesse condizioni: buio intorno, lampada alogena e un cane ringhioso di fronte. Il tutto fa scattare in loro immediatamente l’aggressività, come da addestramento.
I luoghi scelti per i combattimenti sono discariche abusive, cave, terreni abbandonati e comunque zone isolate alla periferia delle città. Qui, dentro una fossa attorniata da una folla sadica e crudele, i cani drogati si avventano l’un contro l’altro in una lotta all’ultimo sangue: fino a due ore di ferite profonde, atroci sofferenze, mutilazioni e sanguinosa violenta.

(…) continua

Caro socio, amico e simpatizzante dell’Enpa

Eccomi a relazionarvi sulla nostra attività di questi due mesi ricchi di avvenimenti importanti che ci hanno permesso di far conoscere ulteriormente la nostra attività in favore dei nostri amici animali.

EVENTI

Due sono stati gli eventi organizzati dalla nostra Socia Maria Stella Temporiti, Professoressa presso il Liceo Scientifico “G.B.Grasso” di Saronno.

Il primo sul tema “I diritti degli animali”” è stato tenuto dal nostro Presidente Gilberto Germani, alla presenza di 110 ragazzi delle classi seconda e terza, il quale, dopo aver spiegato che l’E.N.P.A. si interessa di tutti gli animali e che non esistono quelli di serie A e di serie B ha trattato, supportato da filmati, argomenti scottanti quali le sofferenze, gli abusi, le sevizie che gli animali subiscono negli zoo, acquari, circhi, corride, combattimenti tra cani, caccia, pellicce, allevamenti intensivi, trasporto animali, abbandono e randagismo. L’interesse è stato massimo e, in alcuni momenti, anche commovente e di rifiuto da parte di alcuni studenti di accettare quanto veniva proiettato.

Scopo della conferenza è stato quello di far conoscere gli aspetti cruenti e violenti che l’uomo perpetra ai danni degli animali trattandoli come essere non senzienti e mascherandone la verità.

Il secondo sul delicatissimo e scottante problema della vivisezione. Presenti alla conferenza 180 ragazzi del triennio de Liceo Scientifico.

Relatori della conferenza il nostro Presidente Gilberto Germani il quale, dopo una breve esposizione dell’operato del nostro Ente a livello nazionale e quanto fa la nostra Sezione di Saronno, ha presentato l’ospite d’onore per eccellenza: il Dottor Stefano Cagno.

Il Dottor Stefano Cagno, laureato in Medicina e Chirurgia, lavora come Dirigente Medico presso il Centro Psico-Sociale della provincia di Milano ed è responsabile di un Centro Diurno sempre nella stessa provincia. Si occupa di tematiche animaliste dal 1982 e ha al sua attivo oltre 400 pubblicazioni riguardanti la vivisezione, i diritti degli animali, l’ingegneria genetica e la bioetica.

La relazione del Dottor Cagno è stata puramente scientifica intesa a dimostrare quanto la sperimentazione animale non sia assolutamente affidabile date le differenze che esistono fra l’uomo e l’animale.

Sono stati presentati numerosissimi esempi di incompatibilità fra sostanze dannose per l’uomo e non per l’animale e viceversa; dimostrazioni di quanto la legge stessa obblighi, dopo aver sperimentato sugli animali, di sperimentare le stesse sostanze sull’uomo con il risultato di togliere dal mercato il 96% dei prodotti testati in quanto non affidabili o dannosi.

Ne è seguito un vivace dibattito che ha dimostrato quanto l’argomento sia stato seguito con interesse e massima attenzione da parte dei ragazzi.

SEGNALAZIONI TELEFONICHE

In Sede sono pervenute 118 telefonate per richieste di informazioni, segnalazioni di animali persi o trovati, maltrattamenti o presunti tali. Abbiamo cercato di essere d’aiuto e di indirizzare le richieste agli organi competenti.

SEZIONE COLONIE FELINE

Effettuate 5 sterilizzazioni di gatti di colonia, affidati 7 ed entrati 3.

Attualmente in sede sono ospitati 6 gatti in attesa di sistemazione


SEZIONE CANI

Affidati due cani:

Noè il setter irlandese cedutoci da un cacciatore e Sally, la Yorkshire cedutaci per allergia dei bambini.

Attualmente in canile abbiamo due cani Bucks molosso di circa due anni e Toby meticcio di piccola taglia che viveva perennemente alla catena.

La News entry è Jack, simil pincher, attualmente ancora a casa ma in attesa di una nuova sistemazione.

Sono stati effettuati anche alcuni controlli su segnalazioni di presunti maltrattamenti.

ALTRI INTERVENTI

Sono state salvate e collocate nelle apposite strutture una tartaruga d’acqua, una colomba e un piccione

BANCHI INFORMATIVI

Sono ripresi i banchi informativi e in questi due mesi ne sono stati effettuati cinque:

uno in occasione della Festa del Papà,

due dedicati alla campagna “salviamo gli agnelli”

due per le ricorrenze pasquali.


UNITRE SARONNO

Si è concluso con successo il ciclo di conferenze sui diritti degli animali tenute dal nostro Presidente presso l’Università delle Tre Età a Saronno con la richiesta di replicare l’anno prossimo ampliandone in programma.

E’ già stata presentata la proposta di un nuovo ciclo indirizzando l’argomento sul “rapporto biodiversità-uomo-animale”.

VARIE

Ricordiamo che continuano le pubblicazioni con cadenza bi mensile (la prima e la terza domenica del mese) di articoli sulle problematiche animalistiche sul giornale on line Ecograffi.it “in punta di coda”.

TESSERAMENTO

Ricordiamo infine il rinnovo della tessera di appartenenza come Socio al nostro Ente, unico introito certo che ci permette di affrontare le quotidiane spese necessarie per soccorrere, curare e sfamare i nostri amici pelosi e non.

Il rinnovo può essere effettuato:

  • Direttamente in Sede il venerdì sera dalle ore 21.00 alle ore 23.00

  • Tramite Bonifico Bancario si BCC BARLASSINA FIL, COGLIATE

IBAN: IT 25 E 08374 32960 000005504508




Quote – Socio Giovanile (fino 17 anni) € 3.00

Socio Ordinario € 25.00

Socio Sostenitore € 50.00

Grazie a tutti per l’attenzione




Gilberto Germani

Presidente


 testa di cane         

Torna su

Responsive

Sito "responsive" che si adatta completamente alla visualizzazione da dispositivi mobili.

Gruppo ENPA su Facebook

 E' attivo un Gruppo ENPA Saronno su Facebook: notizie, curiosità, iniziative e molto altro consultabile liberamente.

Apertura al pubblico

Tutti i venerdì non festivi, dalle 21 in poi, la sede è aperta al pubblico. Nel menu "Contatti" per sapere dove siamo.